Insonnia: tre rimedi per dormire bene con lo Yoga

Insonnia tre rimedi per dormire bene con lo yoga

Risolvi i tuoi problemi di insonnia con alcuni semplici esercizi spiegati dall’insegnante di Yoga Letizia Fabbri.

Il video fa riferimento ad alcune posizioni come Balasana (posizione del bambino), Viparita Karani (posizione invertita), Supta Matsyendrasana (posizione reclinata), Nadi Shodana Pranayama (respirazione a narici alternate) e allo Yoga Nidra o Yoga del sonno.

Insonnia: posizioni

Balasana – Bambino

Partire inginocchiati, con i glutei appoggiati sui talloni. Portare i palmi delle mani in avanti, puntare i polpastrelli a terra e inspirando allungare la colonna.

Espirando poggiare la fronte a terra, cercando sempre di mantenere i glutei sui talloni.

Questa posizione: bambino , Balasana, va mantenuta per almeno cinque respiri profondi.

Viparita Karani – posizione invertita

Per la seconda posizione andare a mettersi vicino ad un muro.

Posizionare un cuscino sotto la schiena in prossimità della vertebra lombare, portare le gambe tese in alto e appoggiate al muro, che ci servirà come sostegno.

Viparita Karani è una posizione molto comoda che consente di rilassarsi, facciamolo per almeno due minuti.

Supta Matsyendrasana – posizione reclinata

Per la terza posizione sdraiarsi sulla schiena, portare il ginocchio destro al petto e afferrarlo con la mano sinistra.

Apriamo poi il braccio destro per posizionarlo, insieme a palmo e spalla, a terra.

Espirando portare il ginocchio destro a sinistra, cercando di avvicinarlo al pavimento ma senza staccare le spalle da terra.
Se si sente la spalla staccarsi non portare il ginocchio fino al pavimento.

La posizione Supta Matsyendrasana va mantenuta in torsione per almeno cinque respiri profondi.

Ripetere poi dall’altro lato.

Nadi Shodana Pranayama – respirazione a narici alternate

Portare l’indice e il medio della mano destra in prossimità delle due sopracciglia.

Portare il pollice della mano destra a tappare la narice destra e lasciare libera la narice sinistra.
Inspiriamo dalla narice sinistra e contiamo mentalmente 4 tempi.

Tappare con l’anulare la narice sinistra ed espirare dalla narice destra sempre contando 4.
Inspirare dalla destra, tappare con il pollice della mano destra, liberare la sinistra ed espirare. Questo era un ciclo.

Ripetere la respirazione a narici alternate per almeno due minuti per averne degli effetti.

E se la tua insonnia persiste…

Yoga Nidra – Yoga del sonno

Un’altra tecnica che può essere utile per combattere il disturbo dell’insonnia è praticare yoga nidra.
Si può praticare in qualsiasi momento della giornata ma è consigliato praticarlo per almeno dieci minuti tutte le sere prima di andare a letto.

Se sei interessato e vuoi saperne di più, contatta Letizia Fabbri:
leti_fabbri@hotmail.it
https://www.instagram.com/yogawithleti/

Questo articolo riguarda il format Expertease , per saperne di più clicca qui.